News

La Franco Giuseppe SRL si aggiudica il ripascimento del litorale costiero di Mamaia in Romania sul Mar Nero.

SS106: Marina di Gioiosa - Gerace, 11 km un miracolo

Ven, 01/11/2013
La ditta Franco di Roccella Jonica consegnerà, piogge permettendo, il lotto Marina di Gioiosa-Gerace entro metà novembre, in anticipo anche sui tempi di consegna previsti

Abbiamo percorso per primi la nuova statale 106 dallo svincolo di Marina di Gioiosa fino allo svincolo di Locri-Gerace. Quasi quasi ci veniva da piangere al pensiero che questo tratto di strada sarà finalmente ultimato. Ci siamo anche dati un pizzico per essere sicuri che non si trattasse di un sogno ad occhi aperti.
Invece il miracolo è alle porte. La ditta Franco di Roccella Jonica consegnerà, piogge permettendo, il lotto Marina di Gioiosa-Gerace entro metà novembre, in anticipo anche sui tempi di consegna previsti.
L'azienda roccellese è subentrata alla Carpodue scarl, una società consortile, 8 mesi fa, nel febbraio 2013, e ha avviato i lavori in aprile. In questi mesi ha terminato un lavoro che la ditta precedente aveva in appalto da tre anni, quando il governo Prodi ristanziò i fondi per la realizzazione di questa infrastruttura. Il 50% dei lavori era stato fatto ma il lotto poteva essere terminato in due anni circa. Invece passati tre anni  la fine di questo cantiere era in là da venire.
A otto mesi dall'abbandono della Carpodue la Astaldi ha dovuto trovare una ditta che subentrasse nel lavoro e che fosse in grado di portarlo a termine. Si è rivolta a questa società di Roccella che a conti fatti ha dimostrato di essere più affidabile di tante aziende del Nord che hanno lavorato sulla costruzione della ss.106.
Gli operai, gli ingegneri e i geometri della ditta Franco sono tutti della zona e stanno facendo anche doppi turni, nottate e lavorano anche sabato e domenica pur di terminare entro la data del miracolo, il 30 novembre.  Quando hanno preso in consegna il cantiere il tratto di Siderno era quello messo peggio, hanno dovuto risolvere diversi problemi creati dalla ditta precedente, rifare le piste di cantiere e stabilizzare a calce il terreno argilloso.
Su 11 km da Marina di Gioiosa a Gerace, attraverso il cuore della Locride turistica e commerciale e i suoi paesi più importanti, sono state realizzate gallerie naturali e artificiali, viadotti, impalcati metallici e barriere fonoassorbenti. Sono impiegati 100 operai tra quelli che lavorano in cantiere, i trasportatori, quelli che si occupano del movimento terra, chi lavora il ferro. È stata creata un'economia sul territorio.  Si è arricchita la Locride e l'opera è stata completata.
Ma com'è stato possibile realizzare in pochi mesi quello che altre ditte non sono riuscite a fare in anni?
Prima di impelagarsi in un progetto così grosso e per non restare soffocati dalle grandi aziende come Astaldi Spa, Impregilo Spa, o altre, è stato fatto un lavoro decennale su formazione e struttura aziendale. La ditta è stata svecchiata, sono stati formati operai specializzati, assunti ingegneri e geometri giovani e motivati. Ed è stato creato un laboratorio di analisi in cui testare la qualità dei propri materiali. Forte qualità e rapidità di realizzazione è questo quello che pretendono i grossi contraenti generali. È necessario essere sempre al top, altrimenti con delle opere così imponenti il fallimento aziendale è dietro l'angolo.
 La non conformità qualitativa ha fatto fallire molte ditte. I controlli qualità sono serrati e trovano la maggior parte delle aziende carenti, questa non conformità agli standard qualitativi è uno dei primi motivi per cui i contraenti generali contestano le aziende e non le pagano.
Inoltre per entrare nella realizzazione di queste opere e non rischiare di rimetterci l'azienda è necessario giostrare tra burocrazia e banche come un giocoliere de le Cirque du Soleil. Sospesi su un filo, con un monociclo e facendo volteggiare cinque palle.  Bisogna riuscire a confrontarsi ad armi pari e studiare al millimetro il lavoro da realizzare giorno dopo giorno. Report giornalieri e budget vengono discussi a fine giornata per impostare il lavoro della mattina seguente.
Organizzazione minuziosa e credito delle banche sono indispensabili quando si lavora con pagamento a 270 giorni. I 70 anni di attività della ditta roccellese, il loro storico finanziario e l'affidamento totale del lotto ha permesso all'azienda di funzionare come un orologio ed essere competitiva. Nessun sub appalto, produzione in proprio persino del bitume e innovazione tecnologica.
Domanda d'obbligo da rivolgere ai proprietari della ditta. E la criminalità organizzata non vi ha ostacolato? Nessun attentato o richiesta di mazzetta per poter lavorare liberamente?
«Dire che non c'è la criminalità sarebbe una fesseria». A parlare è Ilario Franco, figlio del titolare dell'impresa Franco, «Il nostro è un territorio disgraziato. Noi abbiamo pagato lo scotto tempo fa, quando avevo 13 anni imbottirono di tritolo l'ufficio di mio padre. Ma noi abbiamo continuato a lavorare, ci siamo specializzati e non diamo lavori in sub appalto, forse anche questo aspetto rende difficile avvicinarci e infiltrarsi sui nostri cantieri. Siamo una ditta che ha creato posti di lavoro nella nostra terra, anche questo credo sia un elemento importante, almeno quanto la vigilanza notturna che paghiamo su ogni cantiere. Probabilmente aiuta

- See more at: http://www.larivieraonline.com/ss106-marina-di-gioiosa-gerace-11-km-1-miracolo#sthash.eCBIRXFI.dpuf

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’Anas ha presentato sabato scorso l’iter dei lavori di completamento della variante esterna all’abitato di Roccella Jonica sulla strada statale 106 “Jonica”, su iniziativa del vice sindaco del comune della provincia di Reggio Calabria, Sisinio Zito, alla presenza del Direttore Centrale Nuove Costruzioni dell’Anas Alfredo Bajo e del Direttore Centrale Relazione Esterne e Rapporti Istituzionali dell’Anas Giuseppe Scanni.
“Entro la fine del mese corrente – ha assicurato Alfredo Bajo – saranno consegnati i lavori di completamento della variante, dal km 110,550 al km 118,850 della strada statale 106, per un investimento complessivo di circa 16 milioni di euro, al Consorzio Cooperative Costruzioni CCC Soc. Cooperativa di Bologna, che dovrà portare a termine i lavori in 540 giorni”.
“La parte impiantistica della variante già realizzata – ha proseguito Alfredo Bajo - dovrà essere adeguata alle nuove norme europee sulla sicurezza delle gallerie stradali e alle nuove linee guida previste dall'Anas”.
In occasione dell’incontro di sabato, Bajo ha ricostruito la storia della variante di Roccella Jonica che “è la perfetta rappresentazione della difficoltà che si incontra nel nostro Paese nel dare avvio e poi portare a conclusione opere infrastrutturali che pur considerate ‘piccole’ sono invece di fondamentale importanza per il territorio”.
Attualmente l’opera si compone di due lotti dei quali uno è stato già realizzato, ma non risulta ancora aperto al traffico per la mancanza del collegamento funzionale con la restante viabilità e l’altro è stato già realizzato per il 93% e già collaudato.
I lavori di completamento riguarderanno in particolare, la sovrastruttura e la pavimentazione per l’intero secondo lotto; le barriere di sicurezza su parte dei viadotti, sui rilevati e sullo spartitraffico; gli impianti elettrici in galleria; la segnaletica orizzontale e verticale sull’intero secondo lotto; le opere in verde; l’adeguamento e l’illuminazione dello svincolo di immissione alla statale 106, lato Catanzaro; la realizzazione della complanare Millarini (per consentire l’immissione alla viabilità locale di alcuni privati rimasti interclusi a seguito dei lavori e di alcuni lavori di protezione idraulica effettuati dal Genio Civile e dal Comune di Roccella Jonica); il sovrappasso al km 1,340 per consentire di bypassare il collegamento viario principale); e, infine, lo scatolare sul torrente Millarini

Sabato 15/02/2013

"Esecuzione di lavori per la protezione e la riabilitazione della parte meridionale della costa romena del Mar Nero a Mamaia Sud (lotto 1)".
Il seguente appalto prevede la realizzazione di opere strutturali di difesa (barriere e Pennelli), integrate da azioni di ripascimento, a protezione della costa romena del Mar Nero a Mamaia Sud
Con l’ausilio del moto pontone “Ciclope”.
Importo dei lavori € 10.000.000,00

 

La Franco La Franco Giuseppe s.r.l. si è aggiudicata la gara d’appalto per l’Adeguamento del tratto di banchina Nord esistente ai nuovi tratti di banchina Nord in fase di esecuzione e relativo approfondimento dei fondali.
Importo dei lavori € 5.322.974,70

Progettazione dei lavori di completamento della variante esterna all'abitato di Roccella Jonica tra i Km 110+550 e 118+850.
Consegna lavori: 02/05/2013
La Franco Giuseppe s.r.l. ha ottenuto in subappalto la variante esterna all’abitato di Roccella Jonica sulla S.S. 106, si articola in due lotti: il primo lotto dal Km 110+550 al Km 114+240 precedentemente realizzato ma non aperto al traffico in quanto mancante delle opere di arredo e del collegamento funzionale con la restante viabilità; il secondo lotto, che si sviluppa dal Km 114+240  al Km 118+850, anch’esso in gran parte realizzato e collaudato, collegato con la SS 106, (lato CZ zona canne), mediante uno svincolo realizzato nell’ambito di un precedente appalto.
A seguito dell’ultimazione dei precedenti lavori si è dunque reso necessario procedere alla realizzazione del nuovo progetto di completamento complessivo dei suddetti lotti. Il nuovo progetto riguarda da un lato il completamento dei due lotti mediante la realizzazione della sovrastruttura stradale, della segnaletica e degli impianti in galleria; dall’altro la realizzazione di tre opere strutturali ex novo denominate strada Complanare Millarini, muro alla progr. 5+660 ed il Sovrappasso lungo la provinciale SP122.
Importo dei lavori €   14.724.496,05

 

Hanno inizio i lavori in “Project financing” per la costruzione del porto turistico di Capo d’Orlando (ME).
Si tratta di una tipologia di finanziamento che sta prendendo sempre più piede e ormai costituisce la più concreta forma di collaborazione tra pubblico e privato. L’idea che c’è alla base è quella di far prima costruire e poi gestire al privato l’opera pubblica, che ne recupererà il costo per poi cederla nuovamente all’ente pubblico alla fine del periodo di gestione.
Importo dei lavori € 48.000.000,00
La Franco Giuseppe s.r.l. ha vinto l’appalto per la manutenzione stradale del comune di Stolichna Sofia (Bulgaria).
I lavori riguardano la riparazione ordinaria e manutenzione della rete stradale e dei rispettive opere nel territorio del Comune Stolichna e controllo sugli interventi propedeutici alla costruzione nonché controllo sulla quantità, qualità e idoneità di SMR [Lavori di Costruzione e Montaggio] e sui materiali che saranno usati ai fini dello svolgimento dell’attività di cui sopra”.
Importo dei lavori € 10.000.000,00

La Franco Giuseppe s.r.l. ha acquisito un ramo di azienda di “IMPRESA S.P.A.” in A.S.
Impresa S.p.A. è un gruppo di costruzioni italiano privato specializzato nella progettazione e realizzazione di grandi opere infrastrutturali.

 

Impresa qualificata nella realizzazione e progettazione di opere pubbliche.
CERTIFICATI